Tremula sboccio e rinasco dalle tue mani incessantemente. L’indenceza del desiderio è la nostra fame.
Proposito del giorno: tenere allertati i sensi da chi prova a tarpare le ali.
Voglio fare di oggi un tempo da ricordare di piccole grandi cose
(Ora, ora vorrei averti. Per fare dell’alba una pioggia di piacere)
E nel punto della notte…mancanza.
A chi sa rendere la notte magica e favolosa i sogni migliori.
Quando il cuore sobbalza inaspettatamente io lo chiamo “risveglio”. È un battere del tempo in melodia.
Essere il foglio su cui imprimere le emozioni delle tue passioni
Come schiuma d’onda che porta via e fa rinascere l’incedere dei tuoi passi in me.
Pezzi di vetro, pezzi di puzzle, deframmentazione di un discorso amoroso con me stessa senza bussola.

czyr0o3xeaekjaj