Avvolgente notte in spazi minuscoli il battito del mondo, tutto l’universo in un solo nostro brivido continuo.
Bene. Nel giorno in cui abbiamo ascoltato le onde gravitazionali io rinuncio a capire il pianeta Marte (quello degli uomini).
All’improvviso sei accaduto prima ancora di comprendere eri già un po’ della mia vita.Quel po’ che fa la differenza
È tutta una questione di tempi che battono e rendono lo scorrere musica. La pelle lo sa.
L’aria si è fatta fredda nella pioggia, eppure stilla dai miei brividi una scalpitante primavera.
Di tutto il male fatto, di ogni bene negato ci sarà poi un contrappasso.

ca_uxqmuaaalwz3

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...