Questo è un mi manchi tirato via, non perchè poco curato ma perchè istintivo che cerca un bacio esigente.
In ogni centimetro viaggiare e poi arrivare negli occhi e non lasciarti più.
Di tutto il bene fatto, di ogni ferita inferta all’altro come cosa di noi, non solo di sé
Mi piace tanto, tantissimo chi non assomiglia a nessuno.
C’è qualcosa di più della malinconia e dell’enorme vuoto che ogni tanto si apre dentro,un tocco di sole che resiste
E c’è una grande voglia di nuovi inizi, sporcarsi di polline cercare primavere nel fluire naturale degli eventi
Che niente è paragonabile alla libertà e al verbo scegliere
Adoro scrivere col gesso. Imprimere parole e sporcarsi di polvere, cancellare e ricominciare.
Tra un tasto e l’altro ogni tanto mi perdo, un suono scorre come brivido sulla schiena ed è fremito.
musica pura. Quella dei giorni da setacciare e del bello che resta

cfnlgoiwqaexexm