E’ tutto meno importante che qui. Parole, prospettive, progetti, persino corpi: si sovrappongono un deragliamento caotico ma che non mi sbilancia. Mi chiedo se questa sia l’ennesima prova che mi sono davvero persa e che forse non tornerò più, mai più quella di ieri. Non credevo che un battito irregolare, l’afferrarsi per i fianchi, il salvarsi in extremis l’anima prima del fallimento, mi lasciasse così indifferente. Forse è solo cinismo. Un tempo avrei detto che erano armi di difesa, ma oggi ho poco da difendermi per cui è veramente disinteresse. Non importa chi sto baciando, chi sto amando, cosa sto sognando. Resto ancorata a pochissime certezze, proseguo sul binario, tutto il resto è una folata di vento che nemmeno si percepisce.

chubbwlwyaa16bj