Piacersi che emozione. Piacersi reciprocamente che fortuna. Piacersi e dirselo che folle coraggio. Piacersi e viversi il sublime.
Iniziare la mattina con splendidi pensieri, sentirne l’odore addosso, impollinarsi di bello.
Primavera per me: innamorarsi una o due volte al giorno, algoritmo a cascata con variabili, i debug son meravigliosi.
La lussuria dei papaveri, il vento caldo che anticipa calori, quell’angolo di Paradiso altrove.
Che voglia di ridere, di essere felice, di trovarsi e afferrarsi il tempo di un sorriso senza tempi.
Era meraviglioso essere capiti senza dover tradurre quello spazio che c’è tra la pelle e l’anima ogni volta.

cfd-drawsaipfx6