E mentre seguo con la memoria e le dita lo spartito appassionato che a te mi rimanda, le emozioni escono dai righi. Si confondono le note, curvandosi sulla linea del cuore, si annullano le pause, tutto diventa un galoppo di suoni a volte un groviglio o un labirinto, ma in tutto questo la dominante è solo,una: ho ritrovato la mia voce lì tra le tue mani intente a dipanare tristezze e paure e ora non sono più silenzio, scivolo come melodia nella vita che sento finalmente di nuovo mia.