Credere in ciò che si spera e che si fa è premessa indispensabile perché ne valga la pena.
Fra tutte le opzioni della vita da scegliere poi mi sei capitato tu.
Tra le righe non hai idea di quanti baci sparsi si muovono a formulare desideri.
Si naviga a vista sulla bussola dell’istinto con l’unica certezza di non volersi perdere nemmeno un’onda.
Per attimi molto brevi invidio l’ordine di certi scaffali e la facile catalogazione delle cose.
Gira che ti rigira come la musica che ti abita la pelle.
L’aria che sa del profumo di chi ci fa vibrare è un costante soffio di primavere.
Ci sono sguardi che ci cambiano perché sono come uno specchio sulla nostra anima finalmente densa di meraviglie.
A chi fa sentire vivi, meravigliosi, a chi fa scoprire stupende parti di sè inedite in attesa di esplorazione.
La musica è inafferrabile eppure abita dentro.
“E se senti nella notte un leggero muoversi d’aria, sarà la mia mano che ti cerca per accarezzarti.”

cnp4un_xgaqmqmg