Vento scontroso, silenzio e fresco eccessivo. La notte estiva adatta a disperdersi.
Il primo caffè del mattino è un caffè che si arrende, che non ha la caparbietà, la voglia, la forza di trattenere ma solo di lasciare andare
Non è mai comodo essere il dessert nella vita di qualcuno. È l’eccezione di cui la quotidianità può fare a meno.
Non perdetevi se poi non potete fare a meno di ritrovarvi.
Lontano dal frastuono, solo il rumore dei miei passi che nel notturno sillabano un indiscusso “mi manchi”.
“Ancora cinque minuti per sognarti, per averti vicino e vicino non è mai abbastanza”.

cphzev8xyaefg2j