Perché ho bisogno dei tuoi occhi sanno di vero,dei sorrisi che accendono stelle,del racconto silente di vite intrecciate,di dita impazienti.
Libera come modo di essere. A discernere l’istinto dalle sovrastrutture e l’indipendenza dal conformismo.
Tu non la capisci la forma mutevole della mancanza che va oltre la pelle e le romanticherie, quando si è parte dell’altro per esempio.
L’odore dei ciliegi, le carezze di tramontana, la pelle benedetta dal piacere: tutto in un soffio dal tuo nome.
Sottili stupori e impensabili meraviglie attendono gli occhi di chi, innamorato della vita, vive i giorni come istanti.

c8gxl6sxuaa_wjr

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...