Di quei pomeriggi lunghi, silenti e densi, dove le possibilità bussano ai desideri e i volti irrompono nei sogni gioiosamente.
Il punto erano gli spazi bianchi tra le parole:lími fermavo a pensarti, riempivo quei vuoti di te:era più di un luogo, era tempo e mancanza.
Ci vuole amore. Sulle labbra, fra i pensieri, nei silenzi, addosso e in ogni piccola cosa.
Leggero come una piuma, forte come il vento: così certe parole si fanno sottili per entrare a fondo e restare sulla pelle.
Quante volte inciampi nei miei respiri quando leggendoti ti spoglio?

ddwiohhxuauzr3h

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...