Il caffè è il primo specchio del mattino dove si riflettono intenti luminosi e ombre
Caldo, sole, frutti maturi, una lunga estate che continua a baciarci.
E poi arriva la sera dove basta stringersi di più per ritrovare un soffio di luce, di coraggio, di vicinanza.
Il sonno di chi si ama è quel momento in cui estasiati si osserva, provando a entrare nei suoi sogni.
Per spogliare l’anima, invece, occorre un’ alchemia di stupore, avventura, coraggio e dolcezza, solo così la pelle risuona.

dmfa9_xwsauamtg

Annunci

Un pensiero riguardo “Specchi

  1. salve, ho letto su questo blog una”riscrittura” del dialogo 7 di leukò, di Cesare Pavese (https://afroditawall.wordpress.com/2013/03/09/leuco-7-schiuma-donda).
    avevo trovato alcuni versi pubblicato su un magazine (di cui però non ricordo il nome) attributi a Cesare Pavese stesso. cercando e cercando sono arrivata qui, la fonte più “vecchia”.
    se li hai scritti ti volevo farti i miei complimenti, perché sono parole bellissime, una sublime interpretazione del dialogo tra Saffo e Britomarti. complimenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...