Latest Entries »

Fioriture

Ogni nuovo giorno è un dono fragile e tenace. Sa si lavanda e luce in crescendo.

Ti lascio un ciao

Ti lascio un “ciao”. Tre vocali e una consonante, parola breve che racchiude distanze lunghe in tempi e spazi.
Ti lascio un “ciao” ventoso ma caldo perché racchiude i mille “come stai” non detti, gli ultimi pensieri della notte più segreti.
Ti lascio un “ciao” pieno di respiri interrotti, estate implosa, attimi in giostra mai tranquilli.
Ti lascio un “ciao” che in realtà è un “ti amo” anzi “ti amo troppo”. È una porta che sbatte, un treno perso, un’onda imperfetta.
Ti lascio un “ciao” che ha il colore breve e deciso dei papaveri, il sapore del cioccolato amaro, il suono del violino nel rumore di città.
Ti lascio un “ciao” perché negli addii non ci credo e si finisce sempre nella valigia dell’altro per tutto il resto del tempo. Tu…
Ti lascio un “ciao”: tu prendilo, mettilo via, mordilo, piangici, vivici.E usalo, chè i giorni sono troppo crudeli e il definitivo un lusso.


Se tu sapessi quanto ho cercato le tue parole per sentirmi meglio, anche solo un istante, per tutti questi mesi.

(E quindi si tratta di non darci nessun posto ma sapere di essere un posto l’uno per l’altro)

Ama, ama follemente, ama più che puoi e se ti dicono che è peccato ama il tuo peccato e sarai innocente.

William Shakespeare, Giulietta e Romeo

image

#Imperfetti/33

Io #chiamavo la passione col tuo nome: il resto erano giri di parole a vuoto. #imperfetti #scritturebrevi
#chiamavo la notte con un urlo da dentro per arrendermi nel mondo meraviglioso delle tue braccia #imperfetti
Nelle parole #trasportavo le emozioni e i tuoi sorrisi per farle durare sulla pelle ancora. #imperfetti
#Trasportavo fra il pentagramma e i tasti la mia nostalgia per sentirmi suonare dalla tua musica. #imperfetti
I tuoi occhi erano libri che mi leggevano dentro. #Trasportavo ogni vita nell’attimo de tuo sguardo. #Imperfetti
#Compensava la sua assenza immaginandone i tocchi e gli sguardi tra gli #imperfetti tempi della vita. #scritturebrevi
Troppo intenso ciò che faceva impazzire il loro sangue, così #compensava le parole per dirlo con carezze #imperfetti

#Imperfetti/32

Di lunedì specialmente #indossavo il tuo sguardo per sentirmi migliore anche nei momenti #imperfetti
#indossavo occhi e sorrisi appassionati,entusiasti sempre amorevoli per crescere insieme #imperfetti #scritturebrevi
#indossavo le parole che tu cucivi su misura per me spogliandomi l’Anima. #imperfetti

Mi #chiedevo come fosse possibile essersi trovati in tempi #imperfetti e travolgenti.Senza risposta,sorridevo felice.
#Chiedevo asilo tra le tue mani perché ogni desiderio potesse risuonare fra noi due, in ogni angolo. #imperfetti

Abbattete pure tutta la Grecia a una profondità di 100 metri.
Svuotate i musei di tutto il mondo.
Abbattete qualsiasi cosa che sia greca, ovunque nel mondo.
Dopo, eliminate la lingua greca dappertutto.
-Dalla vostra medicina e dalla vostra farmacia.
-Dalla vostra matematica (geometria, algebra).
-Dalla vostra fisica e chimica.
-Dalla vostra astronomia.
-Dalla vostra politica.
-Dalla vostra vita quotidiana.

Eliminate la matematica, eliminate ogni forma, trasformate il triangolo in ottagono, la retta in curva.
Eliminate la geometria dai vostri edifici, dalle vostre strade, dai vostri giochi, dalle vostre macchine.
Eliminate il nome di ogni malattia e di ogni cura, sopprimete la democrazia e la politica.
Rimuovete la forza di gravità, spostate l’alto in basso, cambiate i satelliti in modo che abbiano un’orbita quadrata!
Cancellate dalla vostra vita quotidiana anche ogni parola greca
Cambiate tutti i vostri libri 
Cambiate i Vangeli, cambiate il nome di Cristo: Deriva dal greco e significa colui che ha l’unzione! Modificate la forma di ogni tempio (perché non abbia geometria greca).
Eliminate Alessandro Magno, tutti gli eroi del mito e della storia, cambiate l’istruzione, il nome della storia, i nomi delle università, cancellate la filosofia, cambiate il vostro modo di scrivere, utilizzate l’alfabeto arabo, cancellate, cancellate, cancellate…
Direte “Non si può fare”.
Giusto, non è possibile, perché dopo non potrete neppure costruire una frase!
È impossibile cancellare la Grecia, i greci e il loro contributo a questo pianeta…
La sfida, tuttavia, è stata lanciata…

–Jean Richepin, 1849-1926

image

Mettere il tricolore non solo alle partite di calcio ma anche per un lutto importante, fra memoria e ricerca della verità. Non leggere di tutto ma scegliere fuori dai canoni del sistema e delle grandi case editrice. Scrivere con entusiasmo e umiltà senza ritenersi il centro del mondo. Chiedere “come stai?” nella fretta della quotidianità. Accogliere proposte e osare piuttosto che rinchiudersi nella paura. Far parlare i fatti e non solo le parole. Sorridere, anche quando si è tristi perchè c’è sempre almeno un motivo per quanto piccolo possa essere per farlo. Credere che ancora qualcosa di bene possa accadere e nel frattempo godersi il tempo che abbiamo e ciò che abbiamo dandoci comunque il diritto di sognare.

#Imperfetti/30

Fuori da ogni illusione #cercavamo il punto di non ritorno per perdersi definitivamente, mano nella mano. #Imperfetti
Non #cercavamo parole per definirci: lasciavamo spazi bianchi per accaderci fra inattese possibilità. #Imperfetti
#Cercavamo l’accordo perfetto nel vento,ma eravamo insieme una sola nota blu lunga il resto del tempo #imperfetti
“Scegli” mi sussurravi mentre #cercavamo angoli da imparare per abitare sulla pelle la nostra complicità. #imperfetti

Metà

E con certe persone sentirsi la metà di un gustoso intero.

La mia profondissima quiete #Viareggio

Cercando Oblivia

Just another WordPress.com site

Arte Libera

Immersione nell'arte virtuale

tirelligiovanni

parole in liberta'

idee per un racconto

piccole storie inverosimili da gustarsi in posizione orizzontale.

Il coraggio di osare

Uno spazio di espressione, un blocco di appunti condiviso

oltreognioltre

restituire in parole ciò che ci emoziona

Sex and City 11

.. Solo insieme saremo felici....

Sonocosipigroche

Tratto da un blog vero

Voloblu

Uomini Passioni Emozioni

Essere Donne

Le donne viste dalle donne

giulio stumpo

I'm a Marxist of the Groucho variety

lpado.blog

Un Blog francamente superfluo

L'amore al tempo del (web)marketing

(ovvero le strategie per sopravvivere all'amore)

IL TUBERO DI CHERNOBYL

1986: generazione di fenomeni

Appunti e linee

DI GIOVANNI SUCCI

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 6.185 follower